Le Funzionalità di Integrazione

Le funzionalità di integrazione della porta riguardano le modalità con cui i servizi applicativi interni al Dominio dell'Ente possano scambiare i contenuti applicativi con la Porta di Dominio.

  • Configurabilità di Porte Delegate e Applicative: l'abilitazione di nuove porte delegate e/o applicative non richiede l'installazione sulla Porta di Dominio di componenti applicativi ad-hoc, ma soltanto la registrazione dei dati identificativi relativi ad ogni nuova porta delegata ed applicativa, riducendo così drasticamente la complessità di attivazione di nuovi servizi SPCoop.
  • Integrazione Trasparente: in questa modalità di integrazione la Porta di Dominio espone le stesse interfacce applicative native dei servizi registrati negli accordi di servizio; in tal modo la Porta di Dominio agisce come un proxy SOAP trasparente con funzionalità di imbustamento e sbustamento e-Gov dei messaggi in transito e gli applicativi possono continuare ad operare esattamente come se stessero interagendo direttamente con il servizio applicativo dell'altro Ente.
  • IntegrationManager: in questa modalità di integrazione i servizi applicativi usano un apposito web service di Integrazione esposto dalla Porta di Dominio; rispetto alla modalità trasparente l'Integration Manager assicura una maggiore flessibilità d'uso, ad esempio nella gestione dei profili asincroni.
  • Autenticazione dei Servizi Applicativi: la Porta di Dominio può essere configurata per autenticare i servizi applicativi tramite protocollo di autenticazione HTTP basic o HTTPS.
  • Autorizzazione delle richieste: la Porta di Dominio può essere configurata per regolare i diritti di accesso dei servizi applicativi nell'invio di messaggi su una porta delegata e nella ricezione di messaggi su una porta applicativa.
  • Applicazioni Legacy: la Porta di Dominio può essere configurata per il tunnelling su SOAP dei contenuti applicativi. In questo modo è possibile far comunicare su SPCoop anche applicazioni non aderenti allo standard dei Web Services.
  • Correlazione Applicativa: questa funzionalità risolve uno dei principali limiti della specifica SPCoop, permettendo di correlare l'identificatore della busta e-Gov con un identificatore applicativo unico. In questo modo diventa possibile ricondurre il tracciamento di una busta e-Gov all'effettiva richiesta applicativa scambiata tra gli Enti.

Il protocollo SPCoop

Il software OpenSPCoop è in grado di interoperare sia con le Porte qualificate dal CNIPA che con quelle che implementano versioni precedenti del protocollo SPCoop. ...

Le Funzionalità di Integrazione

OpenSPCoop include un service bus in grado di supportare in maniera molto evoluta l'integrazione delle applicazioni interne all'ente. ...

Il Registro Servizi

OpenSPCoop include un Registro dei Servizi, conforme alle specifiche del SICA secondario, utilizzabile quindi anche come Registro SICA di secondo livello. ...

Il Gestore Eventi

OpenSPCoop include un'applicazione Web Service che realizza lo scenario di coordinamento ad eventi previsto dalle specifiche SPCoop. ...

La Community

Lo sviluppo del prodotto è svolto in maniera cooperativa con licenza GPL sul portale OpenSPCoop.org. ...

Footer BGFooter BG
© 2007-2015, Link.it, partita iva 01313050500 Link.it